Mercoledì, 05 Agosto, 2020

Petrolio e Oro: ecco cosa può muovere i prezzi nel 2020

Tensioni Usa-Iran il petrolio apre ai massimi 70 dollari al barile Petrolio e Oro: ecco cosa può muovere i prezzi nel 2020
Quartilla Lauricella | 08 Gennaio, 2020, 20:55

Tornano alla normalità le quotazioni delle materie prime dopo la fiammata della notte in scia all'attacco iraniano alla basi Usa in Iraq.

In avvio di settimana a New York il greggio è stato scambiato a 64,3 dollari al barile con un aumento del 2% rispetto a venerdì, quando già era salito di oltre tre punti percentuali.

Roma, 8 gen.(Adnkronos) - Prezzi del petrolio in netto rialzo dopoil lancio da parte dell'Iran di un attacco missilistico contro le forze americane in Iraqin segno di rappresaglia per l'uccisione del generale Soleimani. Questo tratto di mare che divide la Penisola arabica dalle coste dell'Iran è, infatti, la principale via del petrolio attraverso la quale passa circa un quinto delle forniture di oro nero a livello globale. Anche l'Iran utilizza molto questa via per le sue esportazioni di petrolio e il Qatar, il più grande esportare mondiale di gas naturale liquefatto (Gnl), fa transitare quasi la totalità del suo gas attraverso lo Stretto. Nel corso delle ore le quotazioni poi sono scese a 1.593,86 dollari.

Come spesso accade, gli investitori internazionali e gli stakeholders che operano sui mercati, in ragione all'insicurezza e l'instabilità internazionale, acquistano le cosiddette commodities, i beni rifugio, tra cui c'è l'oro. Le quotazioni del lingotto sono aumentate di quasi il 19% nel corso del 2019, una performance che non si verificava dal 2010, chiudendo l'anno a 1.517 dollari l'oncia a Londra per arrivare al record attuale della scorsa notte a 1.611 dollari l'oncia.

Andamenti che hanno spinto l'Opec a intervenire immediatamente promettendo un intervento per risolvere le tensioni sui mercati.

Altre Notizie