Mercoledì, 05 Agosto, 2020

Tokyo 2020: gli atleti dormiranno su letti di cartone

Tokyo 2020: gli atleti dormiranno su letti di cartone Tokyo 2020: gli atleti dormiranno su letti di cartone
Iona Trifiletti | 13 Gennaio, 2020, 12:54

Tokyo 2020 si preannuncia così come un'Olimpiade ecosostenibile: l'intento è quello di ridurre al minimo le emissioni di carbonio.

Sono lunghi 2,10 metri, secondo gli organizzatori sarebbero "più duri del legno" e reggerebbero confortevolmente 200kg: capaci quindi di sostenere qualsiasi partecipante alla manifestazione. Nel Villaggio degli atleti (21 torri di appartamenti vicino alla Baia di Tokyo), ci saranno 18.000 posti letto.

I letti sui quali dormiranno gli atleti che partecipano ai Giochi di Tokyo 2020 saranno di cartone, cartone robusto. I materassi utilizzati invece sono in polietilene: i letti verranno riciclati una volta terminati i Giochi. Un portavoce dell'azienda che li ha realizzati ha provato a rassicurare, spiegando che sarebbero stati realizzati diversi test, attuati lanciando anche dei pesi sui materassi, e che essendo i letti in grado di supportare due persone non dovrebbero avere problemi anche in condizioni di "stress". All'insegna della sostenibilità, le medaglie sono realizzate con vecchi telefoni e dispositivi elettronici. Gli spostamenti di atleti, tifosi e addetti ai lavori saranno effettuati grazie a veicoli elettrici, con i podi delle cerimonie che saranno prodotti con plastica riciclata. Il comitato organizzativo ne ha fatti piazzare 18'000 nel villaggio olimpico, 8'000 per le paralimpiadi, e fanno parte di uno sforzo per avere un'edizione delle Olimpiadi il più possibile rispettosa dell'ambiente e esente da sprechi.

Altre Notizie