Lunedi, 21 Settembre, 2020

Irlanda, titoli bancari in calo dopo forte risultato Sinn Fein a elezioni

Sinn Fein Irlanda, titoli bancari in calo dopo forte risultato Sinn Fein a elezioni
Evandro Fare | 13 Febbraio, 2020, 15:40

Mentre il conteggio continua, le tre forze Sinn Féin, Fianna Fáil e Fine Gael appaiono molto vicine tra loro in termini percentuali, con - rispettivamente - il 22,2%, il 24,5% e il 20,9% dei voti.

La sinistra nazionalista dello Sinn Fein testa a testa con i due tradizionali partiti dominanti del centro destra secondo gli exit poll Ipsos-MRBI delle elezioni svoltesi oggi in Irlanda.

Se un candidato riceve più della quota richiesta per l'elezione, i voti in eccedenza vengono trasferiti proporzionalmente ai candidati rimanenti in conformità con le preferenze successive espresse dagli elettori.

"Potrei essere la prossima Taoiseach, sì", dice, riferendosi all'incarico di primo ministro d'Irlanda.

Si è chiuso nella notte lo spoglio delle elezioni irlandesi di sabato per l'assegnazione di tutti e 160 seggi. Infatti, l'elettore ha la facoltà di ordinare in una serie preferenziale i vari candidati, senza limiti di numero o di partito, assegnando il n. 1 al candidato preferito, il n. 2 al secondo e così via tra quelli presenti nella scheda, dove sono elencati in ordine alfabetico in relazione alla circoscrizione di riferimento.

Dietro le quinte sono già partite le trattative politiche. La maggior parte degli osservatori prevede che il prossimo governo sarà formato da una coalizione tra Fianna fáil e Sinn féin.

Durante la campagna elettorale sia il Fianna fáil sia il Fine gael hanno promesso che non avrebbero formato una coalizione con il Sinn féin, accusato di voler allentare i cordoni della borsa e di aver sostenuto in passato la violenza in Irlanda del Nord. "Ascolto la gente e rispetto le sue decisioni". Per questo, oltre che per il fatto che ha candidato solo 42 persone, contro le 84 e 82 del Fianna Fáil e del Fine Gael, il Sinn Féin è risultato svantaggiato.

"Per chi ha più di 45 o 50 anni questo resta un problema perché ci si ricorda molto bene della violenza dell'Ira", sottolinea. I sondaggi politici citati dall'Irish Times, da Politico e dal Financial Times ci avevano visto giusto, dando per vincente il partito nazionalista Sinn Féin che per la prima volta nella storia della Repubblica irlandese entrerà a far parte del Governo di Dublino.

Il Sinn Féin, con il suo nuovo volto ripulito dall'ombra dell'IRA, ha portato a casa il risultato e si è piazzato primo alle elezioni politiche.

Altre Notizie