Venerdì, 03 Aprile, 2020

È morto di coronavirus il direttore dell'ospedale di Wuhan

Coronavirus deceduto il primario di un importante ospedale a Wuhan È morto di coronavirus il direttore dell'ospedale di Wuhan
Moreno Priola | 17 Febbraio, 2020, 21:37

Infatti, secondo uno studio di due biologi della South China University of Technology, il coronavirus avrebbe preso vita in uno dei due laboratori che si trovano nei pressi del mercato del pesce di Wuhan. Per la precisione pipistrelli contaminati che sono stati venduti al mercato del pesce di Wuhan. Il rapporto inoltre menziona la scoperta di una zecca da un pipistrello, un parassita noto per la sua capacità di trasmettere infezioni tramite il sangue di un animale ospite.

In particolare, i due autori, Botao Xiao e Lei Xiao, sostengono che "le possibili origini del coronavirus 2019-nCoV potrebbero avere come causa gli animali infetti tenuti in laboratorio dal Centro per il controllo delle malattie di Wuhan (Whcdc), tra cui 605 pipistrelli".

Sarebbe comparso fra novembre e dicembre il nuovo coronavirus SarsCoV2: lo indica l'aggiornamento del suo albero genealogico, basato sui dati contenuti in una delle grandi banche dati internazionali in cui vengono depositate le mappe genetiche del virus da tutti i Paesi nei quali sta circolando.

"È plausibile che il coronavirus sia trapelato dal laboratorio e abbia così contaminato i pazienti iniziali, anche se in studi futuri saranno necessarie solide prove". A Hong Kong nuovi episodi di panico da contagio mentre le autorità cambogiane e l'armatore della nave da crociera americana Westerdam si sono messi alla ricerca dei 1.200 passeggeri che erano a bordo, dopo che un'anziana donna statunitense, scesa dalla nave, è risultata contagiata allo scalo malaysiano di Kuala Lumpur. Ma se fosse confermata darebbe una chiave di lettura interessante e molto diversa da quella al momento ufficiale sulle prime fasi di diffusione della malattia.

Si infittiscono sempre più i misteri legati al coronavirus e alla sua diffusione.

Nel laboratorio si starebbe testando proprio un virus sui pipistrelli, anche in questa situazione un derivato potrebbe essere uscito dal laboratorio. "Di certo - analizzano i ricercatori - queste situazioni fanno sì che sia necessario in tutto il mondo trasferire questo genere di laboratori lontano da aree molto popolate".

Altre Notizie