Venerdì, 03 Aprile, 2020

Oggi Festa Nazionale del gatto , ecco perché il 17 febbraio

Giornata del gatto Oggi Festa Nazionale del gatto , ecco perché il 17 febbraio
Evandro Fare | 17 Febbraio, 2020, 14:12

Se la giornata nazionale da dedicare ai gatti è il 17 febbraio, la giornata mondiale che li celebra è invece l'8 agosto, secondo quanto é stato deciso nel 2002 dall'International Fund for Animal Welfare, una fondazione internazionale nata a difesa degli animali. Innanzitutto, febbraio è il mese del segno zodiacale dell'aquario, caratterizzato da spiriti liberi e anticonformisti, ed è proprio ciò che sono considerati i gatti, che amano condurre una vita autonoma e indipendente. Inoltre, nei detti popolari, il mese di febbraio veniva considerato il mese dei gatti e delle streghe.

Infine, il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata ai gatti neri.

Il 17, poi, anagrammato nella sua trasposizione in numeri romani è VIXI, che significa "ho vissuto".

Solo solo teorie, come quella della leggenda dei Paesi del Nord, per cui il numero 17 ha un significato ben preciso: "muoio una volta e 7 vivo", perfettamente coincidente con le altrettante vite dei gatti.

In ogni caso, a prescindere dalle motivazioni, il 17 febbraio si celebra la Festa del Gatto, un'occasione in più per stringere a noi i nostri amici felini, per visitarlo ulteriormente e magari per adottare un dolce randagio. Come comportarsi ad esempio se si ha già un altro gatto o cane in casa? Tre o quattro si fermano alle prime visite e vaccinazioni, quando i gatti sono cuccioli. Quando annusano qualcosa, sembra che spalanchino la bocca. Come capire cosa ci vuole comunicare?

Per tutto il Medioevo, il gatto nero venne considerato come un amico del demonio e diversi Papi ordinarono di bruciarli durante le feste popolari. Basti pensare a quel vero e proprio culto che avevano nei loro confronti gli antichi Egizi, con la dea Bastet, non a caso, rappresentata con il corpo da donna e la testa da gatto.

Per fare questo è opportuno ragionare in termini di prevenzione, così come si fa per la salute umana.

Altre Notizie