Venerdì, 05 Giugno, 2020

Treno deragliato a Lodi, è calabrese il macchinista morto

Treno deragliato a Lodi chi sono le vittime il casertano Mario e il calabrese Giuseppe Treno deragliato a Lodi, è calabrese il macchinista morto
Evandro Fare | 17 Febbraio, 2020, 18:25

"Escludo qualsiasi riferimento a un'attività volontaria, l'ipotesi di attentato è destituita di ogni fondamento", ha detto il Procuratore. "Non ho elementi ulteriori riguardanti le cause dell'incidente". Michele Viale, ad di Alstom Ferrovie, è indagato dalla procura di Lodi nell'inchiesta sul deragliamento del treno Frecciarossa vicino a Lodi che ha causato la morte di due macchinisti. Siamo usciti dall'ultima carrozza dove abbiamo incontrato altri passeggeri. Il treno per fortuna non era molto affollato: si tratta infatti del primo convoglio del mattino, partito all'alba dal capoluogo lombardo e diretto nella capitale. I feriti sono una trentina, nessuno dei quali in codice rosso. Secondo quanto dichiarato da Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, ha dichiarato che questo dovrebbe essere il bilancio definitivo. Oggi iniziano le delicate operazioni di rimozione: con l'ausilio di una maxi-gru, già posizionate da giorni, verranno imbracati i detriti accartocciati che ancora si trovano lungo i binari. Il più grave, a quanto hanno spiegato le forze dell'ordine, ha una gamba fratturata. Successivamente è finita contro una palazzina delle ferrovie. Il resto del convoglio ha invece proseguito la corsa per una decina di metri, con la seconda carrozza che si è ribaltata.

Giuseppe Cicciù è una delle due vittime del gravissimo incidente nella linea ad alta velocità in Lombardia.

Sospesa la circolazione sulla linea interessata dall'incidente: tutti i treni, in entrambe le direzioni, sono stati deviati sulla linea Milano-Piacenza con ritardi fino a 60 minuti. E per domani (7 febbraio) proclamano due ore di sciopero di tutti i ferrovieri dipendenti da tutte le aziende di settore operanti sulla rete nazionale e locale a partire dalle 12.

Altre Notizie