Sabato, 28 Marzo, 2020

Esselunga: 1,83 miliardi a eredi Giuseppe e Violetta Caprotti

Esselunga le eredi Giuliana e Marina salgono al 100% Via al riassetto Esselunga, il prezzo giusto dei supermercati è 6,1 miliardi
Quartilla Lauricella | 23 Marzo, 2020, 05:19

È questo il valore deciso dall'arbitrato portato avanti in questi mesi per procedere a una stima del colosso della GDO, che ha infine valutato l'intero gruppo dei supermercati per una cifra pari a 6,1 miliardi di euro. Violetta Caprotti aveva ha chiamato Mediobanca come advisor finanziario con una missione di ampio raggio per valutare la catena di supermercati nella vendita del suo 15% quota nella capofila Supermarkets Italiani. È in quell'anno che muore il 30 settembre Bernardo Caprotti lasciando nel testamento il 70% della società alla moglie e alla figlia Marina e il restante 30% a Giuseppe e Violetta senza potere né posto in Cda.

A giugno 2017 viene sottoscritto un accordo con il quale Giuseppe e Violetta vendono il proprio 45% di La Villata ad Esselunga.

L'arbitrato era stato attivato su istanza di Marina Caprotti l'11 gennaio del 2019: lo scopo era arrivare a rilevare le quote di minoranza ereditate dai figli del primo matrimonio dell'imprenditore. I tempi si sono però allungati e sono serviti quattro mesi solo per nominare i tre arbitri e mettere a punto il relativo mandato.

Altre Notizie