Giovedi, 04 Giugno, 2020

Il Principe William vuole guidare l'elisoccorso per aiutare durante l'emergenza coronavirus

Il Principe William di nuovo pilota di eliambulanze Credits
Calogero Calderone | 02 Aprile, 2020, 13:37

Il Principe William vuole rimettersi alla guida dell'elisoccorso per fronteggiare l'emergenza sanitaria dovuta al coronavirus. Stando a quanto riportato dalla testata britannica, The Sun, il Duca di Cambridge vorrebbe guidare l'elisoccorso per fornire gli aiuti necessari durante la pandemia. Ora suo figlio, il Principe William, ha dichiarato di volersi mettere a disposizione dei cittadini e del National Health Service (il Servizio Sanitario inglese). Infatti, pare che queste emergenza abbia fatto sentire al principe la necessità di tornare in azione sul fronte sanitario: pare voglia tornare a fare il pilota di eliambulanze, come faceva in passato. Infatti aveva ricoperto quel ruolo per ben due anni prima di dimettersi nel 2017 e dedicare il suo impegno alla famiglia reale.

"William ha seriamente preso in considerazione l'idea di tornare come pilota di ambulanza aerea per aiutare a combattere la pandemia". Sa che l'intero paese sta facendo la sua parte, vuole essere utile anche lui.

A frenare ora il principe William dal tornare in prima linea sono proprio gli impegni reali: con il principe Carlo appena "guarito" dal coronavirus, Harry e Meghan ormai ex royal (a Los Angeles) e il principe Andrea ritirato a vita privata dopo lo scandalo Epstein, il ruolo di William nella monarchia inglese infatti è sempre più centrale. "Ma William è molto desideroso di fare tutto il possibile per aiutare." . In seguito poi alla notizia della positività del Principe Carlo, padre di William, salvo poi apprendere negli ultimissimi giorni la notizia della sua guarigione, e la decisione anche della Regina Elisabetta di isolarsi con soli suoi sei collaboratori fidati nel Castello di Windsor, si sono mossi per iniziare l'isolamento in campagna. In queste circostanze, il duca di Cambridge ha sentito l'esigenza di poter contribuire fornendo in prima persona degli aiuti, considerando che le risorse verranno incrementate nel corso delle prossime settimane, per fronteggiare al meglio il propagarsi dell'epidemia.

Altre Notizie