Sabato, 04 Luglio, 2020

F1, Mercedes: livrea nera 2020 contro il razzismo

F1, la Mercedes 2020 avrà una nuova livrea: nera e antirazzista La Mercedes si veste di nero per lottare contro il razzismo in pista
Iona Trifiletti | 29 Giugno, 2020, 18:49

Il risultato estetico è senza dubbio affascinante, e assumerà un valore storico, ma conta ancora di più la portata simbolica: "La nostra livrea è il nostro impegno pubblico per fare qualcosa di positivo". Ma nella nostra organizzazione, solo il 3% della nostra forza lavoro si identifica come appartenente a gruppi etnici minoritari e solo il 12% dei nostri dipendenti sono donne.

"Questa mancanza di diversità dimostra che dobbiamo trovare nuovi approcci per attrarre talenti da molte aree della società che attualmente non raggiungiamo. Riuscendoci, saremmo più forti", è l'obiettivo dichiarato.

La Mercedes ha dichiarato che lancerà un "programma Diversity and Inclusion" entro la fine della stagione.

La Mercedes vince anche la battaglia per i diritti civili delle minoranze. Lewis Hamilton, campione del mondo in carica, è da sempre un sostenitore della campagna Black Lives Matter e ha preso posizione di nuovo dopo la morte di George Floyd, l'afroamericano deceduto mentre era sotto custodia della polizia a Minneapolis. Lewis ha recentemente annunciato la formazione della Hamilton Commission in partnership con la Royal Academy of Engineering dedicata a esplorare come lo sporto motoristico possa essere utilizzato per coinvolgere un maggior numero di giovani neri, per poterli poi coinvolgere nel team in futuro.

"Ho vissuto personalmente il razzismo nella mia vita e ho visto la mia famiglia e i miei amici sperimentare il razzismo. Vogliamo costruire qualcosa che vada oltre lo sport, e se potremo guidare questo processo daremo un messaggio molto forte, che darà fiducia anche agli altri per aprire un dialogo". Quando chiedo un cambiamento, parlo dal cuore. "Voglio davvero dire grazie a Toto e al consiglio di amministrazione per aver ascoltato, parlato e capito le mie esperienze e la mia passione", ha sottolineato il 6 volte iridato.

Anche per questi motivi Mercedes ha deciso di correre con una livrea che mostra tanto nero, in modo tale da mostrare il proprio impegno sociale e migliorare le diversità nella squadra.

Toto Wolff, team principal e amministratore delegato di Mercedes-AMG Petronas F1 ha concluso: "Razzismo e discriminazione non hanno posto nella nostra società, nel nostro sport o nel nostro team: questa è una convinzione fondamentale per Mercedes".

Altre Notizie