Sabato, 04 Luglio, 2020

Il presidente del Consiglio risponde ad Angela Merkel sulla questione del Mes

Angela Merkel Berlino 19/12/2016 – attentato terroristico ai mercatini di Natale di Breitschidplatz 12 morti
Evandro Fare | 29 Giugno, 2020, 08:34

"A fare i conti sono io, con il ministro Roberto Gualtieri, i ragionieri dello Stato e i ministri" ha risposto Conte alla Merkel.

"Rispetto alle sue opinioni, non è cambiato nulla".

Conte rassicura che il governo sta predisponendo il Recovery Plan italiano, il progetto di ricostruzione dell'Italia da presentare alla Commissione europea.

Il MES, lo strumento che dovrebbe risollevare le sorti economiche di molti Stati europei, fortemente provate dall'emergenza sanitaria, non è ancora stato utilizzato dal momento che manca il voto del Parlamento europeo, che, con molta probabilità, non arriverà prima di settembre.

Probabilmente non ci sarà voto per il Mes se non a settembre 2020.

Roma, 28 giu - Nel corso degli ultimi giorni si è verificato un curioso battibecco a distanza fra la cancelliera Angela Merkel ed il presidente Giuseppe Conte, attorno a cui si è riacceso il dibattito sui provvedimenti ideati dall'Ue nel corso delle numerose teleconferenze del periodo di lockdown. Lo ha confermato anche il deputato grillino Riccardo Ricciardi, che ieri in un'intervista a 'la Repubblica' ha detto: "Non credo ci saranno novità al riguardo". Il documento progettuale servirà a giustificare i fondi che l'Italia riceverà attraverso il Recovery Fund. "Il rifiuto del Movimento a utilizzare il fondo Salva-Stati non è una questione di principio o di orgoglio, questo deve essere chiaro".

Le dichiarazioni della Merkel lo hanno lasciato con l'amaro in bocca, tanto che il premier ha voluto precisare che il Governo non ha mai pensato di intromettersi nelle decisioni e affari di altri Paesi.

Angela Merkel ha affidato a diversi quotidiani europei i suoi consigli alla nostra Nazione, specificando che la - presunta - solidarietà europea nei confronti di coloro che maggiormente hanno patito la pandemia di Covid-19 è, in realtà, importante per la stessa Germania, infatti "è nell'interesse tedesco avere un forte mercato interno e che l'Unione europea cresca insieme e non si sfaldi".

Altre Notizie