Sabato, 04 Luglio, 2020

Rolling Stones minacciano causa a Trump: "Basta usare la nostra musica"

I Rolling Stones avvisano Trump Non usare più i nostri pezzi Shutterstock I Rolling Stones avvisano Trump Non usare più i nostri pezzi
Calogero Calderone | 28 Giugno, 2020, 23:37

I Rolling Stones minacciano di fare causa a Donald Trump se continua ad usare le loro canzoni come colonna sonora dei rally elettorali. Lo riporta la Bbc. Il presidente americano ha utilizzato la celebre 'You Can't Always Get What You Want' nel suo ultimo comizio a Tulsa, in Oklahoma. Il brano era già stato suonato durante la campagna per le elezioni del 2016 e già allora la band inglese aveva chiarito in un tweet che "I Rolling Stones non sostengono Trump". Ma le ingiunzioni dei loro avvocati evidentemente sono rimaste inascoltate, e il presidente ha fatto suonare anche "Heart of Stone" durante le feste per il suo insediamento nel 2017.

"BMI ha informato il team della campagna di Trump per conto degli Stones che un uso non autorizzato delle loro canzoni sarebbe stata una violazione del loro accordo di licenza", si legge in un comunicato stampa rilasciato dal sito Deadline, con sede a Hollywood. "Non avrebbe mai voluto che una sua canzone fosse usata per una campagna d'odio", hanno scritto su Twitter.

Altre Notizie