Sabato, 04 Luglio, 2020

Scandalo Wirecard: titolo riammesso a contrattazioni, tonfo -79% dopo annuncio procedura insolvenza

Wirecard presenta istanza di fallimento Markus Braun Ceo di Wirecard AG durante la conferenza stampa annuale dell'azienda ad Aschheim vicino Monaco di BavieraAltro
Quartilla Lauricella | 28 Giugno, 2020, 16:23

Wirecard, società di fintech tedesca, è finita nell'occhio del ciclone dopo lo scandalo finanziario relativo al buco di bilancio di 1,9 miliardi, nel suo bilancio, che ha portato anche all'arresto dell'ex ceo e fondatore Markus Braun.

Prima dell'annuncio, il titolo è stato sospeso alla Borsa di Francoforte. Wirecard ha perso oltre il 90% del proprio valore da quando il revisore dei conti EY si è rifiutato di approvare il bilancio 2019. Il caso Wirecard, secondo il ministro delle finanze tedesco Olaf Scholz, costituisce "uno scandalo di cui è difficile trovare equivalenti" e apre un dibattito riguardo la necessità di rafforzare le strutture di sorveglianza, che secondo il ministro "vanno ripensate".

Altre Notizie