Sabato, 04 Luglio, 2020

Una comunità pronta ad accogliere Pietro Puzone quando uscirà dall'ospedale

Pietro Puzone Dallo scudetto con Maradona alla vita da clochard: il dramma dell'ex bomber del...
Iona Trifiletti | 29 Giugno, 2020, 01:12

Oggi Pietro Puzone vive un momento molto difficile, come documentato nel video pubblicato su Facebook dal suo concittadino Gianluigi Diodato. E' stato proprio il passato di Pietro a venirgli in contro e riportare la luce nella sua vita: come anche riportato dalla Gazzetta dello Sport, nella chat su Whatsapp chiamata "Vecchio Napoli", formata da ex giocatori e dirigenti del Napoli. Quella partita amichevole non fu autorizzata dalla Società Sportiva Calcio Napoli ma Maradona e gran parte della squadra azzurra si presentarono su quel campo fangoso di periferia. In carriera ha vestito anche le maglie di Catania, Spezia e Ischia Isolaverde, ultima tappa di una carriera chiusa precocemente a soli 27 anni. Questo il dramma che vive l'ex campione azzurro, raccontato da 'Il Mattino', che prende spunto da una segnalazione a "La Radiazza" in cui un ascoltatore ha raccontato: "Pietro versa in condizioni disumane: è diventato un clochard, dorme sulle panchine e, probabilmente, è malato". Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, a 'Radio Marte' assicura che farà di tutto pur di risolvere al più presto questa situazione.

"Ci siamo occupati della vicenda già a maggio". Soltanto uno di loro ha accettato di essere aiutato.

E ha concluso: "Credo che per aiutarlo sarebbe utile che personaggi che hanno vissuto con lui l'epoca del Napoli di Maradona lo agganciassero e facessero da stimolo per fargli capire che lui è ancora qualcuno e che deve farsi aiutare".

"Pietro è vivo non è assolutamente vero quello che è venuto fuori dalla rete su una sua presunta scomparsa". Proprio ieri lo abbiamo accompagnato in comunità dove inizierà un percorso per uscire dal tunnel in cui è finito. Io con altri cittadini acerrani insieme alla famiglia lo stiamo aiutando molto. Se i suoi vecchi amici calciatori lo andassero a trovare in ricordo dei bei tempi. Lui ne sarebbe davvero felice.

Altre Notizie