Mercoledì, 05 Agosto, 2020

Coronavirus: per 239 esperti esiste la trasmissione aerea

Covid 239 scienziati all'Oms attenzione a'contagio aereo Gli esperti: “Il virus si trasmette per via aerea”
Moreno Priola | 07 Luglio, 2020, 05:51

La lettera è stata firmata, come riporta Tgcom24, da 239 esperti di 32 Paesi.

Fino a questo momento, infatti, l'Oms aveva ribadito a più riprese che il virus non è generalmente aerobico, sostenendo al contrario - come, da ultimo, in un documento del 29 giugno - che il Covid-19 non si trasmette per via aerea che in certe condizioni estreme, come ad esempio nel corso di una serie di procedure mediche nelle quali si generano degli aerosol, ovvero delle polverizzazioni di particelle nell'aria come ad esempio nel caso delle intubazioni, delle broncoscopie o ancora in caso di una rianimazione cardiopolmonare. Si tratterebbe, da quanto si apprende, della richiesta di utilizzare le mascherine protettive anche all'interno degli spazi al chiuso, a prescindere dalla distanza di sicurezza.

La missiva dei ricercatori sarà pubblicata la settimana prossima su un giornale scientifico, ma è stata anticipata dal New York Times.

Alle richieste dei 239 esperti si contrappone però la replica dell'Oms.

In risposta Benedetta Allegranzi, responsabile tecnico dell'Oms sul controllo delle infezioni, ha dichiarato che le prove che il coronavirus possa diffondersi nell'aria non sono convincenti.

Coronavirus - uno studio afferma che il virus si trasmette tramite aria. "Soprattutto negli ultimi due mesi, abbiamo affermato diverse volte che consideriamo la trasmissione aerea possibile, ma certamente non supportata da prove solide o addirittura chiare", ha affermato.

Per cui, stando alle parole della dottoressa, le richieste degli esperti dovranno ancora attendere per essere messe in atto, dal momento che, come la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto sapere, c'è ancora un acceso dibattito su questa tematica così delicata.

Altre Notizie