Sabato, 08 Agosto, 2020

Petronas, Razali: "Jerez ci ha tolto i dubbi su Rossi"

Razlan Razali SIC Racing Goose Motorsport Images
Iona Trifiletti | 31 Luglio, 2020, 13:36

Razlan Razali è uscito allo scoperto e non ha nascosto di aver tirato un sospiro di sollievo dopo la bella prestazione di Valentino Rossi nella seconda gara di Jerez de la Frontera.

"Vale è Vale. Per essere onesto, avevo i miei dubbi dopo la prima gara".

"Marquez è l'unico in grado di guidare la Honda e trarne il massimo - la sua opinione - Ha molto talento, è in forma ed è tremendamente motivato. In questo momento ha tutte le stelle allineate, è in momento straordinario, ma tutto ha una fine e la nostra missione è che i nostri piloti prendano il sopravvento". "Dobbiamo toglierci i cappelli, anche considerando le condizioni estreme in cui abbiamo corso ".

Valentino Rossi con il terzo posto in occasione del Gran Premio d'Andalusia di MotoGp ha stupito davvero tutti.

"Non è una scelta forzata per il 2021, ma non è un guidatore normale". Ci è voluto del tempo per essere sicuro, ma quello che ha fatto domenica ha reso le cose più facili per dire agli azionisti perché abbiamo scelto Valentino. Vogliamo che chiunque corra con noi faccia risultato. Per molti versi sono molto più contento di aver creato questo team dal niente, e averlo portato dove siamo oggi con Quartararo, piuttosto che avere Rossi in squadra.

"Vogliamo continuare con questa filosofia, e con Valentino vogliamo essere sicuri di poterlo aiutare". Alcune cose rimangono da definire, non tanto legate a Valentino o alla questione della meccanica, che è la parte facile, come nel finalizzare la struttura tra Yamaha, VR46 e il circuito di Sepang. Non vogliamo essere popolari perché c'è lui, ma contribuire a renderlo competitivo anche alla sua età. "Dopo aver parlato con lui e il suo staff, capiamo di cosa ha bisogno", ha spiegato Razali alla Gazzetta dello Sport. Il nodo da sciogliere rimane quello di chi affiancherá Miller nel Team Ufficiale dal 2021.

"Se possiamo farlo prima bene, ma farlo a casa sua sarebbe ancora meglio".

Altre Notizie