Sabato, 08 Agosto, 2020

Verona, Juric: "Voglio battere il Genoa, schifato da certe voci"

Genoa col Sassuolo la Sampdoria riceve il Milan stasera dalle 19 c'è Derby in Terrazza Verona, Juric sulla partita in casa del Genoa: "E' il mio passato, ma lì voglio vincere"
Iona Trifiletti | 31 Luglio, 2020, 17:11

Questo il pensiero di Ivan Juric sul calcio post-lockdown nell'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport dall'allenatore dell'Hellas Verona.

"Arrivare all'ottavo posto sarebbe fantastico". Con il presidente Setti il rapporto è sincero. La pensiamo diversamente su certe cose, ma fino adesso mi ha sempre detto la verità. Volevo il massimo perché penso che dobbiamo migliorare, me compreso. In pole c'è Giampaolo, ma restano comunque sul taccuino di Cairo e Vagnati anche altri candidati. "Non avevamo paura di niente".

Chi mi ha sorpreso di più, che non conoscevo, è Amrabat. Possiamo fare un passo in avanti. Lazovic ha fatto una grande stagione ma lo conoscevo, poi ci sono i giovani come Kumbulla, forse mossi anche dall'entusiasmo della prima stagione in Serie A. Però secondo me con Amrabat la Fiorentina ha fatto molto bene, non è semplice trovare chi sa dare certi tempi al gioco e gestire il centrocampo della propria squadra.

Altre Notizie