Sabato, 19 Settembre, 2020

Atalanta, Castagne: "Solo Juve e Inter davanti. Gasperini? Sarebbe bello avere spiegazioni..."

Castagne Castagne
Iona Trifiletti | 15 Settembre, 2020, 05:56

Dopo tre stagioni Timothy Castagne ha deciso di lasciare l'Atalanta e ha già iniziato la sua nuova avventura con la maglia del Leicester, segnando subito un gol all'esordio nella vittoria per 0-3 sul campo del West Bromwich Albion. A sorpresa, il calciatore se la prende con l'allenatore orobico Gian Piero Gasperini: "Non c'entrano i soldi e nemmeno il rinnovo del contratto - ha spiegato Castagne dopo il suo addio alla Serie A - ha avuto un peso, invece, la situazione tenica". Sono stato provato nell'undici titolare tutta la settimana, alla vigilia sono stato escluso. Ho bisogno di giocare con regolarità in un ruolo, mentre all'Atalanta venivo messo a destra, a sinistra e in panchina. Detto ciò, non potrei mai parlare male di qualcuno: "semplicemente, volevo trovare continuità".

GASPERINI - "Tecnicamente e tatticamente è uno dei top in assoluto, ma a livello umano non c'era un grande rapporto: non perché ci fosse qualche particolare problema tra noi. Per esempio se stai fuori sarebbe importante avere una spiegazione, ma questo aspetto con lui mancava.". A Bergamo è fondamentale capire e adattarsi al gioco di Gasperini: se ce la fai, non ti fermi più. "Come club per un giovane solo l'Ajax può essere superiore". "Ringrazierò per sempre i Percassi, quando arrivai non ero nessuno". Nel 2017 sborsarono 5-6 milioni per un ragazzino che veniva del Genk...

Altre Notizie