Sabato, 19 Settembre, 2020

"No al saluto col gomito", l'Oms lo ribadisce

Tedros Adhanom Ghebreyesus il direttore dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus il direttore dell'Oms
Moreno Priola | 14 Settembre, 2020, 17:19

"Anche se tollerato e perfino considerato corretto e sicuro, il contatto tra gomiti è ritenuto in contrasto con le disposizioni comportamentali del governo che raccomandano, invece, l' impiego del gomito al fine di ostacolare l'irrorazione delle particelle di mucosa", ha detto il presidente Ivano Iai, che quindi si chiede: "Se ci hanno sempre detto di starnutire o tossire nel gomito perché poi dobbiamo usare proprio il gomito per salutarci?". Adottato con entusiasmo da politici e personaggi pubblici, anche del nostro Paese - le foto di Conte e Di Maio xon sorrisi da paresi facciale che sgomitano come ossessi tappezzano le pagine dei giornali - in realtà, secondo il direttore dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, sarebbe veicolo privilegiato del contagio e andrebbe evitato nella maniera più assoluta. "A me piace mettere una mano sul cuore per salutare le persone in questi giorni", aveva scritto il direttore dell'Oms in un tweet del marzo scorso.

Niente abbracci, ma nemmeno il saluto con il gomito. In verità, non è la prima volta che l'Oms lancia un consiglio del genere.

Ghebreyesus ha ribadito la raccomandazione da lui stesso fatta a marzo di evitare di salutarsi con il gomito perché non consente di osservare la distanza di sicurezza raccomandata per evitare il contagio. Secondo il report della Johns Hopkins University, nel mondo la quota totale di contagi ha superato la soglia dei 29 milioni, mentre sono 924.463 i decessi dall'inizio della pandemia. Il rischio è che appunto ci si trasmetta il virus.

Altre Notizie