Sabato, 19 Settembre, 2020

Ue-Cina: von der Leyen, per l’intesa serve sostanza

Ue e Cina firmano accordo per la tutela di 100 indicazioni geografiche Vertice Cina-Ue, così i piani di Xi si infrangono a Berlino
Evandro Fare | 15 Settembre, 2020, 08:23

Una presa di posizione, quella di Face, che avviene proprio nel giorno del vertice tra l'Unione Europea e la Cina alla presenza, tra gli altri, della presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen, del presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, dell'Alto Rappresentante per gli Affari esteri e la politica di sicurezza dell'Ue, Josep Borrell, della Cancelliera tedesca e Presidente di turno del Semestre europeo Angela Merkel e del Presidente cinese Xi Jinping. Nel 2019 la Cina è stata la terza destinazione dei prodotti agroalimentari dell'UE, raggiungendo 14,5 miliardi di euro, nonché la seconda destinazione delle esportazioni di prodotti protetti come indicazioni geografiche (per 9% del valore). Oggi abbiamo fatto un passo avanti per una relazione più equilibrata con la Cina.

Tra le indicazioni geografiche italiane che saranno protette dall'accordo citiamo in particolare l'Asiago, la Bresaola della Valtellina, il Gorgonzola, il Grana Padano, la Mozzarella di Bufala Campana, il Parmigiano Reggiano, il Pecorino Romano e il Taleggio.

Von der Leyen ha affermato che l'UE aspetta l'apertura del mercato cinese ai nuovi prodotti tecnologici, in quanto sono "nucleo dell'economia" europea.

"Questo accordo darà un contributo in tal senso, e allo stesso tempo rafforzerà le nostre relazioni commerciali, a beneficio del nostro settore agroalimentare e dei consumatori di entrambe le parti", ha detto il commissario per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale, Janusz Wojciechowski.

Tra le indicazioni geografiche cinesi nell'elenco figurano ad esempio Pixian Dou Ban (pasta di fagioli Pixian), Anji Bai Cha (tè bianco Anji), Panjin Da Mi (riso Panjin) e Anqiu Da Jiang (zenzero Anqiu).

A margine dell'incontro Unione europea e Cina hanno firmato un accordo bilaterale per proteggere 100 indicazioni geografiche europee in Cina e altrettante cinesi nell'Unione europea contro l'usurpazione e l'imitazione. Si tratta di vini, formaggi, salumi.

Dopo la firma e l'approvazione del Parlamento europeo, l'accordo sarà adottato ufficialmente dal Consiglio e dovrebbe entrare in vigore entro la fine del 2021.

Scrive per noiSabrina Bergamini Giornalista professionista. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy.

Michel non ha mancato di parlare di diritti umani. Cucino poco ma buono.

Altre Notizie