Среда, 27 Октября, 2021

AstraZeneca, molti esperti non lo raccomandano per i giovani. E i maturandi?

‘Stop ad AstraZeneca sulle donne giovani’, ma le Regioni (come il Lazio) vanno avanti con gli Open Day Corsa dei giovani verso i vaccini. Dubbi degli esperti sugli Open Day, appello degli scienziati
Calogero Calderone | 10 Июня, 2021, 23:22

Così, a poche ore dall'annuncio del blocco del lotto di vaccini Astrazeneca con cui sono state vaccinate le due donne ora ricoverate all'ospedale genovese San Martino, il professor Matteo Bassetti ha chiesto alla politica una decisione rigurdante questo vaccino.

Antonella Viola, immunologa e docente di patologia generale a Padova, in un'intervista al 'Corriere della Sera' ha parlato dei vaccini Johnson&Johnson e AstraZeneca e di quanti sia sbagliata la somministrazione ai giovani. Se da una parte appare fisiologico che su questa classe di età le inoculazioni rallentino con l'avvicinarsi della saturazione delle persone decise a vaccinarsi, restano anche altri problemi: c'è chi non si registra sulle piattaforme per le prenotazioni, né attraverso i numeri telefonici verdi, non chiede informazioni ai propri medici di base o da mesi è ancora risente della psicosi sui rischi dovuti agli effetti collaterali.

L'immunologa cita uno studio della rivista Science "dove si spiega come man mano che scende l'età i rischi di ricevere questi vaccini superano ampiamente i benefici".

Sul punto è intervenuto oggi anche il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, che a Rainews24 ha dichiarato che il vaccino di AstraZeneca "è già preferenzialmente raccomandato per i soggetti sopra i 60 anni di età, perché il rapporto tra i benefici derivanti dalla vaccinazione ed eventuali rischi diventa incrementale con l'età e particolarmente favorevole sopra questa soglia".

Le Regioni infatti continuano ad immunizzare i più giovani con qualsiasi tipo di siero: negli "eventi vaccinali" appositamente dedicati non si utilizzano soltanto gli Rna (Pfizer e Moderna), ma soprattutto quelli a vettore virale (Astrazeneca e Johnson & Johnson, raccomandati dall'Aifa per gli over 60). Già annullati alcuni open day, che erano stati programmati in diverse città italiane tra cui Napoli. Attualmente, spiega il policlinico di Genova in una nota, è ricoverata in terapia intensiva e respira autonomamente.

Una donna di 52 anni in Australia è morta dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca. Anche se per ora l'indicazione migliore è quella di fare lo stesso identico vaccino.

Altre Notizie