Sabato, 25 Settembre, 2021

COVID: VARIANTE DELTA (trovata a MILANO) indebolisce l'EFFICACIA dei VACCINI? Gli AGGIORNAMENTI

Covid in Lombardia 182 nuovi casi e 8 decessi. A Milano città 20 contagi In Lombardia scoperti 81 casi di variante indiana. L'assessore Moratti: "Non preoccupa se vaccinati"
Moreno Priola | 16 Giugno, 2021, 09:43

Ce ne sono poi 786 relativi a varianti non VOC (Variants Of Concern), varianti che non mostrano aumento della trasmissibilità, malattia più grave e ridotta efficacia di trattamenti o vaccini, e 4.036 di "wild-type", la variante originale isolata a Wuhan, in Cina (le non "wild-type" sono le mutazioni che banalmente chiamiamo "varianti").

Mentre in tutta Italia i contagi continuano a diminuire di giorno in giorno, con più della metà delle regioni in zona bianca, la variante Delta (ex indiana) inizia a spaventare anche il nostro Paese. Considerando poi che, oltre alla variante Delta, anche la Beta (ex Sudafricana) e la Gamma (ex Brasiliana) "sfuggono ai vaccini dopo la prima dose e in alcuni casi dopo la seconda".

Secondo il virologo, la variante Delta ha un livello di contagiosità del 50% superiore ad altri ceppi, e per circoscriverla efficacemente bisogna "aumentare i tracciamenti e tamponi".

Variante Delta, i casi in Lombardia. "Due dosi di vaccino anti-Covid sono efficaci al 92% contro il ricovero in ospedale a causa della variante delta" e "non si sono verificati decessi tra i vaccinati che si sono contagiati".

Cresce l'apprensione anche nel comune di Laurino, nel Salernitano, dove un vertiginoso incremento dei contagi sta facendo temere il peggio. Oggi, AstraZeneca ha reso noti i risultati di alcuni studi sul proprio - discusso - vaccino.

"La cosiddetta variante indiana (Delta) è temibile, però non preoccupa particolarmente perché abbiamo a disposizione i vaccini. E potremmo non avere a ottobre l'effetto favorevole dell'immunità di gregge".

Il vaccino AstraZeneca è efficace per la variante Delta?

Sono 81 i casi di variante Delta finora rilevate in Lombardia, due sono stati identificati ad aprile, 70 nel mese di maggio e 9 al 14 giugno, lo si apprende da fonti interne a Regione Lombardia. Tosse, raffreddore, mal di testa e mal di gola, febbre, dolori muscolari, diarrea, stanchezza e spossatezza, ovvero i primi segnali della presenza del coronavirus nelle persone, sono di solito più forti.

Per quanto riguarda i VACCINI la resistenza deve essere ancora dimostrata. "Comunque da quello che risulta dalle valutazioni scientifiche è una variante sensibile al vaccino ma ha, sembra, una maggior diffusibilità". Un nuovo studio appena pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet smentisce questa credenza. Analisi inglesi confermano infatti che la copertura vaccinale ha una ottima efficacia anche contro questa variante - ha detto la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti - Se si è vaccinati, anche la variante indiana, come tutte le altre, dovrebbe essere sotto controllo.

Altre Notizie