Sabato, 05 Dicembre, 2020

Popolare Bari, il ministro Gualtieri auspica incentivi per gli azionisti

Popolare di Bari le prossime tappe del salvataggio Popolare Bari, il ministro Gualtieri auspica incentivi per gli azionisti
Quartilla Lauricella | 13 Gennaio, 2020, 10:21

La Vice Direttrice Generale della Banca d'Italia, Alessandra Perrazzelli, è intervenuta in audizione avanti la VI Commissione (Finanze) della Camera dei Deputati nell'ambito dell'esame del disegno di legge C. 2302, di conversione in legge del decreto-legge n. 142 del 2019, recante misure urgenti per il sostegno al sistema creditizio del Mezzogiorno e per la realizzazione di una banca di investimento. "Si auspica, per gli azionisti attuali, che il Fitd possa considerare forme di incentivo a favore dei piccoli azionisti coniugata a strumenti composizione controversie in corso".

Una assemblea pubblica a Bari in cui si chiamano a raccolta tutti i risparmiatori della Banca Popolare di Bari "interessati a tutelare i propri diritti e ottenere il rimborso dei risparmi andati in fumo". E' assurdo che il ministro Gualtieri non abbia risposto alla mia domanda su come verranno rispettati i risparmiatori della Popolare di Bari truffati. "Riteniamo che 1,4 miliardi siano sufficienti per mettere in sicurezza la Popolare di Bari", e i 700 milioni messi dal Fitd sono "il limite della nostra capacità di intervento".

Dunque, inserire nei decreti attuativi tutte le garanzie possibili per salvaguardare il patrimonio umano della Tercas all'interno della Popolare di Bari: "La verteza deve essere unica - ha detto il sindaco di Teramo -. Pensare di ragionare in una ottica di differenziazione di territori o di spacchettamenti per ritagliare questa o quell'area di una struttura complessiva che ha la forza nella sua organicità, potrebbe avere ricadute pericolose per il tessuto sociale e per il futuro, al netto delle responsabilità del passato e del nuovo piano industriale".

Altre Notizie