Giovedi, 03 Dicembre, 2020

Migranti: 84 sbarcano in Salento

Rissa a colpi di cinghie coltelli e bottiglie a Gallipoli tra giovani milanesi e aquilani 28 denunce Migranti: 84 sbarcano in Salento
Evandro Fare | 04 Agosto, 2020, 17:50

Intorno alle 9 un natante è stato intercettato nella zone dei laghi Alimini, di fronte ad un resort. Sul posto, nella tarda mattinata, si è recato personale della Capitaneria di Porto di Otranto e durante il tragitto, all'altezza di Frassanito, ha rintracciato 6 siriani facenti parte di un unico nucleo familiare. Anche questa famiglia è stata trasportata nel centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto. Nella notte, invece, un motoveliero con 84 migranti si è incagliato al largo di Gallipoli. I migranti sono tutti provenienti da Iran, Iraq, Somalia e Pakistan. Ciononostante, è stata avviata una prima attività investigativa che ha avuto seguito all'alba dell'1 agosto quando ad intervenire, sempre su via Savonarola, sono stati i militari della Compagnia di Gallipoli, immediatamente dopo che la centrale operativa era stata tempestata da segnalazioni da parte di numerosi utenti.

Gli agenti del locale Commissariato, alle prime ore del 30 luglio, a seguito di numerose segnalazioni giunte al 113 per una violenta rissa in via Savonarola, sono tempestivamente intervenuti ma, al loro arrivo, i contendenti si erano già dati alla fuga. Tra di loro ci sono tre minori.

Attraverso il riconoscimento fotografico, le confessioni e le dichiarazioni rese da tutti i 30 giovani, gli investigatori della Polizia e dei Carabinieri sono riusciti a risalire all'identificazione di tutti i giovani che hanno partecipato alle due risse e che si sono resi responsabili del reato di rissa aggravata. Si tratta di due persone di nazionalità turca.

Altre Notizie