Sabato, 16 Gennaio, 2021

Tennis | Kyrgios, niente Us Open: "Rispetto per le vittime del Covid"

Nick Kyrgios non andrà agli Us Open “Lo faccio per le vittime di Covid-19” Home Tennis News US Open
Iona Trifiletti | 04 Agosto, 2020, 13:11

Nick Kyrgios è stato chiaro, non andrà agli US Open. Il tennista australiano, numero 40 al mondo, ha annunciato che non parteciperà al torneo che si disputerà dal 31 agosto al 13 settembre.

Senza condannare chiunque decida di giocare l'evento, Kyrgios non ha smesso di sparare qualche colpo indiretto ai suoi colleghi che ultimamente si sono comportati in modo meno sicuro, ripetendo alcune cose che ha già detto pubblicamente.

Se alla base della scelta della Barty, dunque, c'è più un fondo di paura di essere contagiata, per quanto riguarda il numero 40 al mondo si tratta semplicemente di senso di responsabilità e di evitare la diffusione del contagio. In poche parole, come dice anche lo stesso Kyrgios: "L'economia si può ricostruire, ma non possiamo mai recuperare le vite perse".

Dopo il suo test positivo, Djokovic scusato per aver causato danni e disse che gli eventi erano organizzati "per unire finalmente le persone per ragioni filantropiche". Mi fa male il cuore non competere in una delle più grandi arene dello sport, l'Arthur Ashe Stadium. Parlo del ragazzo che lavora nel ristorante, degli addetti alle pulizie e dei responsabili degli spogliatoi.

"Non giocherò quest'anno agli US Open".

"La USTA prosegue con il programma di ospitare lo US Open e il Western & Southern Open al Billie Jean King National Tennis Center", ha comunicato la federazione statunitense attraverso una nota ufficiale. E qui un nuovo riferimento abbastanza evidente ai disastri avvenuti all'Adria Tour: "Non potete danzare sui tavoli, girare per l'Europa raccattando soldi o cercando di fare soldi facili organizzando esibizioni (senza regole, nda)".

"Ma mi siedo per il popolo, per i miei australiani, per le centinaia di migliaia di americani che hanno perso la vita, per tutti voi".

"Questo è veramente egoista" continua Kyrgios, "Pensate alle altre persone, per una volta". Non guarda al ranking mondiale o a quanti soldi avete, comportatevi responsabilmente.

Altre Notizie