Giovedi, 03 Dicembre, 2020

Emergenza covid: 51 nuovi casi di positività nel ferrarese

Ospedale Infermi di Rimini Ospedale Infermi di Rimini
Moreno Priola | 27 Ottobre, 2020, 17:23

L'età media dei contagiati è di 46,2 anni.

Nuovo record di positivi al covid nelle ultime 24ore nelle Marche: sono 521 sulla cifra anch'essa record di 2.392 tamponi testati nel percorso nuove diagnosi: Ascoli Piceno è la provincia più colpita con 138 casi; 32 quelli in provincia di Pesaro Urbino.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio: 6.374 a Piacenza (+121, di cui 22 sintomatici), 5.239 a Parma (+105, di cui 57 sintomatici), 7.445 a Reggio Emilia (+151, di cui 98 sintomatici).

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 11.663 (863 in più di quelli registrati ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.860 (+880 rispetto a ieri), il 94,2% dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 6 nuovi decessi: 3 a Bologna (3 uomini di 93, 81 e 66 anni), 2 a Parma (entrambi uomini di 95 e 85 anni) e 1 Piacenza (1 donna di 93 anni). Dall'inizio della pandemia, in Emilia-Romagna i decessi sono stati complessivamente 4.564.

Non crescono i pazienti in terapia intensiva, che rimangono 86,mentre sono 636 (+40 da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Sul territorio, le 89 persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 6 a Piacenza (-1 rispetto ieri), 8 a Parma (invariato rispetto a ieri), 3 a Reggio Emilia (invariato rispetto a ieri), 9 a Modena (+1 rispetto a ieri ), 39 a Bologna (-1 in più di ieri), 2 a Imola (invariato rispetto a ieri), 5 a Ferrara (1 in più rispetto a ieri), 4 a Ravenna (+2 rispetto a ieri), 4 a Forlì (invariato rispetto a ieri), 2 a Cesena (invariato rispetto a ieri) e 7 a Rimini (+1 rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono a 27.345 (+2 rispetto a ieri). "Resto convinto - prosegue - che sia più sicuro un ristorante aperto la sera e che osserva le regole, rispetto alle grandi aree di vendita dove nei fine settimana si affollano le persone". Visto l'aumento dei contagi e dei casi tra studenti e insegnanti, che inevitabilmente portano all'isolamento domiciliare dell'intera classe, la Regione ha previsto quindi di poter ridurre i tempi di quarantena per coloro che sono considerati contatti stretti (compagni di classe, genitori e insegnanti) e che non presentano sintomi.

I tamponi effettuati sono stati 17.612, per un totale di 1.466.807.

I sintomatici sono 21, gli asintomatici 130.

Altre Notizie