Mercoledì, 02 Dicembre, 2020

Filippine, gallo da combattimento uccide poliziotto

Gallo da combattimento Blitz durante combattimento illegale tra galli: muore poliziotto, accoltellato da un volatile armato
Evandro Fare | 29 Ottobre, 2020, 04:24

Un gallo da combattimento ha ucciso un poliziotto nelle Filippine, è successo nella provincia di Samar del Nord durante un raid delle forze dell'ordine lunedì. Accade nelle Filippine, e se le premesse vi sembrano strane, il resto non è da meno.

L'agente è stato colpito alla coscia dalla lama che si applica alla zampa dei volatili per i combattimenti, lama che gli ha reciso l'arteria femorale. L'incidente è avvenuto mentre il poliziotto, Christian Bolok, cercava di prendere il gallo durante un combattimento illegale. Nonostante i tentativi per salvarlo, Bolok è deceduto in ospedale per dissanguamento.

"Ho il cuore pesante perché abbiamo perso un fratello che ha sacrificato la propria vita in nome del servizio", ha detto in una dichiarazione il capo della polizia provinciale, il colonnello Arnel Apud, che ha aggiunto "La polizia filippina piange la morte prematura del tenente Bolok ed estende la sua più profonda solidarietà alla sua famiglia e ai parenti". Dopo il blitz tre persone sono state arrestate e due galli da combattimento sono stati sequestrati assieme alle lame e agli speroni. Se tutto ciò vi pare assurdo, sappiate che non è nemmeno un caso isolato: già in India una cosa simile era avvenuta, ma a rimetterci le penne (scusate il gioco di parole) era stato uno spettatore, e non un poliziotto, per "mano" di un gallo.

Altre Notizie