Domenica, 25 Ottobre, 2020

Huawei potrebbe vendere parte del business degli smartphone Honor? I rumors

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Bortolo Musarra | 17 Ottobre, 2020, 17:46

Huawei è pronta a vendere Honor.

La decisione di vendere sarebbe conseguenza delle sanzioni Usa contro Huawei, che avrebbero portato il colosso cinese a scegliere di concentrarsi sugli smartphone di fascia più alta e a marchio omonimo, rinunciando al business legato al marchio Honor. Un'offensiva che prende le mosse dal 5G e, arrivando fino al bando all'uso dei servizi di Google prima e delle componenti sviluppate con tecnologia americana poi, sta costringendo la casa di Shenzhen a muoversi in un perimetro sempre più ristretto. Non si conoscono ancora i dettagli della possibile vendita, ma sembra che includerà il marchio Honor, le capacità di ricerca e sviluppo e la catena di fornitori.

Se l'accordo si realizzerà l'informatore afferma che la cessione di parte dell business di Honor frutterà ad Huawei una cifra che al cambio attuale sarebbe di circa 3.7 miliardi di dollari.

La scorsa settimana il noto analista finanziario Ming-Chi Kuo aveva ipotizzato la vendita del marchio Honor da parte di Huawei. La notizia era stata subito smentita da Huawei, che l'aveva bollata come priva di ogni fondamento.

Tra i potenziali acquirenti si citano Digital China Group, che attualmente ricopre il ruolo di distributore degli smartphone targati Honor: si citano anche TCL e di Xiaomi.

Le stesse indiscrezioni sono state riprese in queste ore dall'agenzia Reuters, con tanto di nomi delle aziende che potrebbero essere interessate ad acquistare Honor da Huawei. Il motivo è che nonostante i terminali più recenti non possano ad esempio preinstallare Google Play Services e Play Store, le vendite sono comunque interessanti, soprattutto nei Paesi asiatici e in Russia dove l'assenza dei componenti software Google non è ritenuta un neppure un problema.

Altre Notizie