Martedì, 26 Gennaio, 2021

ANSA-IL-PUNTO/ COVID: in Puglia medici chiedono zona rossa - Puglia

BOLLETTINO CORONAVIRUS PUGLIA: mai così tanti POSITIVI. Superata la soglia +1700. Ecco i DATI completi Coronavirus, in Puglia 1.741 nuovi casi positivi e 16 morti
Bortolo Musarra | 16 Novembre, 2020, 22:53

Attualmente la Puglia è in area arancione, ma i dati di posti letto e del tracciamento dicono che ormai la regione è in area rossa. Lo si capisce osservando cosa accade nei reparti degli ospedali alle prese con un flusso crescente di pazienti e con una difficoltà concreta ad allestire i posti letto aggiuntivi. E potrebbero essere anche di più se è vero che un quinto dei positivi contati dalla regione Basilicata sono in realtà pugliesi in trasferta per effettuare il test. Un'ipotesi quella della "Puglia rossa" che potrebbe ottenere una conferma o anche una esclusione nella giornata di domani.

Dai 900 nuovi casi al giorno durante la prima settimana di novembre si è passati agli oltre 1.200 di media nella seconda, e ora il rapporto tamponi-positivi sembra suggerire una nuova decisa accelerata a partire da domani, pronta a presentarsi in percentuali che superano il +37%. Stiamo valutando un ampliamento ulteriore con gli ospedali da campo e i moduli della Protezione civile.

L'assessore alla sanità si fa portavoce delle richieste di medici e anestesisti: "In questo momento mi faccio portavoce dell'intero servizio sanitario, che sta chiedendo a gran voce una chiusura".

In Puglia "stiamo cercando di chiudere un accordo con i medici di medicina generale e pediatri di libera scelta per aiutarci non solo nella gestione clinica dei pazienti Covid, ma anche in attività di contact tracing. La crescita dei casi non si è fermata, per questo serve un provvedimento più serio". Si sta chiedendo a gran voce un blocco. È evidente che se si cresce così non si potrà più reggere. Tenere aperta la scuola, per esempio, è un errore clamoroso.

Altre Notizie