Sabato, 23 Gennaio, 2021

Sindaci-Governatore: si chiude mercoledì, ma le scuole?

Coronavirus. L'Abruzzo zona rossa dal 18 novembre. Le scuole restano aperte Coronavirus, Abruzzo verso la Zona Rossa
Iona Trifiletti | 16 Novembre, 2020, 22:23

Nessuno può sfuggire alle proprie responsabilità.

E' certa la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e lo stop ai centri commerciali, ma si potrebbe andare verso un lockdown generalizzato, con chiusura di tutti i negozi e limitazioni agli spostamenti dei cittadini.

I tamponi, nelle due tipologie anzidette, sono complessivamente 1.200.000 pezzi al costo complessivo di 264.000 euro, con un risparmio rispetto alla base d'asta di 156.000 euro (Il commissario straordinario per l'emergenza covid ha acquistato gli stessi materiali a 0,35 al pezzo, la regione Abruzzo a 0,22 al pezzo). Il monitoraggio settimanale mostra segnali di miglioramento su alcuni fronti, come l'indice Rt sceso da 1,51 a 1,34, e segnali di tendenze al peggioramento su altri, come la progressiva occupazione dei posti letti. A preoccupare maggiormente è la saturazione dei posti in ospedale e in terapia intensiva. "Siamo anche convinti nell'adottare questa misura che prima cominciamo, e prima ne usciamo, e forse riusciamo a salvare la stagione natalizia che anche sotto il profilo economico è l'ossatura del commercio e di gran parte dell'economia del commercio del territorio e del Paese". La decisione è maturata nel corso della riunione del Comitato tecnico scientifico regionale, presieduto da Alberto Albani, che si è tenuta nel pomeriggio di oggi.

Al termine della riunione, Marsilio ha riunito gli assessori per informarli dell'evolversi della situazione. Ancora non si sa in che modalità dovremo viverle, cosa sarà consentito e cosa sarà vietato: dipenderà, al solito, dai bollettini dei prossimi giorni ma di sicuro non saranno feste come quelle degli anni passati.

Altre Notizie