Sabato, 16 Gennaio, 2021

Uccide il figlio, scaglia neonato di 11 mesi da un ponte e va al bar

Zak Eko Zak Eko
Evandro Fare | 02 Dicembre, 2020, 14:09

Un uomo di 22 anni è stato condannato in Inghilterra con l'accusa di aver gettato suo figlio di 11 mesi da un ponte, uccidendolo. L'episodio si verificò nel settembre del 2019. Ma durante il tragitto l'uomo ha gettato il figlio da un ponte e poi, come se nulla fosse, è andato a fare colazione in un bar. L'uomo uccide il figlio infatti lanciandolo giù da un ponte.

Il 22enne è stato arrestato e durante l'interrogatorio ha dichiarato di di aver sentito numerose voci nelle settimane precedenti che gli dicevano che il figlio si stava trasformando in demonio e che quindi doveva ucciderlo.

Poco dopo si verificò il grave episodio e il 22enne finì per uccidere il figlio. Attualmente l'uomo è rinchiuso in una clinica psichiatrica dove trascorrerà gran parte della sua condanna. Il corpo del piccolo, all'epoca dei fatti, venne recuperato ormai senza vita dai soccorritori, almeno così riferisce il The Sun. Alla sua compagna, dalla quale aveva avuto il piccolo, aveva detto che sarebbe uscito a fare la spesa, portando con sé il bimbo.

Altre Notizie