Martedì, 02 Marzo, 2021

Bambina morta a Palermo, il Garante blocca Tik Tok in Italia

TikTok dopo la bambina morta a Palermo disposto il blocco del social Black Out Challenge su TikTok: cos'è e perché è pericolosa
Bortolo Musarra | 23 Gennaio, 2021, 07:01

Una misura immediata quella del Garante per tutelare i tanti minori che sono iscritti al social cinese.

Sulla tragica vicenda si è espressa anche una portavoce di TikTok Italia che non nasconde lo sconforto: "Rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia e ai cari della bambina, questa tragedia non passerà inosservata, infatti - continua la portavoce - l'app utilizza diversi strumenti per individuare e rimuovere questi contenuti che violano la nostra politica". I suoi organi ora salveranno la vita a quattro bambini. - Dice la criminologa Antonella Cortese presidente Accademia Italiana delle Scienze di Polizia Investigativa e Scientifica - "Questo dovrebbe farci riflettere, perché i nostri ragazzi, in questo caso parliamo di bambini, sono esposti ogni giorno a stimoli, messaggi, sollecitazioni di ogni genere". Era una bambina generosa. "E visto che non potevamo averla più con noi, abbiamo ritenuto giusto aiutare altri bambini". I genitori della piccola hanno acconsentito al prelievo degli organi per donazione multipla. Il cuore e i polmoni sono inutilizzabili mentre fegato, pancreas e reni, se risulteranno idonei, saranno destinati a pazienti in attesa di trapianto a Roma e Milano. La piccola palermitana è stata trovata in bagno con la cintura di un accappatoio avvolta attorno alla gola e agganciata a un termosifone. L'altra dal procuratore aggiunto Laura Vaccaro, che ha aperto un fascicolo contro ignoti per istigazione al suicidio. L'esame si svolgerà domani all'istituto di Medicina Legale del Policlinico. I medici sono riusciti a rianimarla, ma è caduta in coma profondo e irreversibile "conseguente a prolungata anossia cerebrale". Per entrambi i casi mi sento di dire che queste coppie di genitori, dopo il loro gesto eroico, hanno rivisto le loro figlie adagiate non in un letto di morte ma in un letto di vita. Ho ribadito alla rappresentante del governo, l'estrema rabbia per quanto successo. - Le maestre mi hanno riferito che la mamma seguiva la figlia in maniera attenta e premurosa. "Purtroppo la cronaca dimostra che questi episodi non sono isolati e bisogna porre un freno". "Il Garante già a dicembre aveva contestato a Tik Tok una serie di violazioni: scarsa attenzione alla tutela dei minori; facilità con la quale è aggirabile il divieto, previsto dalla stessa piattaforma, di iscriversi per i minori sotto i 13 anni; poca trasparenza e chiarezza nelle informazioni rese agli utenti; uso di impostazioni predefinite non rispettose della privacy".

Il provvedimento è arrivato dopo la morte della bambina di 10 anni di Palermo.

Altre Notizie