Sabato, 16 Gennaio, 2021

Mercedes svela Hyperscreen, lo schermo da 1,4 metri

Mercedes svela Hyperscreen, lo schermo da 1,4 metri Mercedes MBUX Hyperscreen, ora il cruscotto è completamente digitale [FOTO e VIDEO]
Bortolo Musarra | 11 Gennaio, 2021, 13:59

Il nuovo MBUX di Mercedes ha rappresentato in sostanza l'intelligenza dell'ammiraglia EQS full electric della Stella, oltre ad aver reso di gran lunga più semplice il funzionamento di un'autovettura targata Mercedes-Benz. Intanto, Mercedes-Benz ha presentato il sistema di infotainment Mbux Hyperscreen - che sarà la punta di diamante dell'equipaggiamento - svelandone la filosofia e rendendo note alcune misure e funzionalità. Uniamo tecnologia e design in un modo affascinante che offre al cliente una facilita d'uso senza precedenti. "Amiamo la semplicità e con questo sistema abbiamo raggiunto una nuova dimensione ", afferma. Anche la divisione Van si è affidata all'MBUX. Questa sensazione è aiutata dalla copertura in vetro curvo tridimensionale, realizzato con processi di stampaggio a temperature di circa 650° (con un rivestimento anti graffio e una copertura con cinque punti di rottura predeterminati in caso di incidente) e circondato da un telaio frontale in plastica continua con colorazione a tre strati "Silver Shadow". L'illuminazione ambientale integrata installata nella parte inferiore dell'Hyperscreen dà l'impressione che il display unit galleggi sul quadro strumenti.

Ovviamente questi messaggi non andranno ad interferire con il pannello della strumentazione ma saranno visibili sullo schermo centrale o quello del passeggero in modo da non distrarre il guidatore; inoltre anche i contenuti di intrattenimento fruibili dal passeggero durante la guida sono, proprio per tale ragione, calmierati; inoltre la sezione del display posta di fronte al passeggero anteriore può essere personalizzata con un massimo di 7 profili selezionabili solo durante il viaggio, nel rispetto delle normative legali vigenti in ogni paese e se sedile passeggero non è occupato, la porzione del display diventa una parte decorativa digitale. I pixel OLED attivi, d'altra parte, si irradiano con un'elevata brillantezza di colore, con valori di contrasto elevati, indipendentemente dall'angolo di visualizzazione e dalle condizioni di illuminazione.

Grazie al design chiaro dello schermo con punti di ancoraggio, l'MBUX Hyperscreen è intuitivo e facile da usare. Grazie al cosiddetto 'zero layer' (livello zero), l'utente non deve scorrere sottomenu o impartire comandi vocali. Importanti funzioni dell'azionamento elettrico come il boost o il recupero di energia vengono visualizzate in un modo nuovo, con un cursore che si muove nello spaziale, e quindi rese immediatamente comprensibili. La sua diagonale, per quanto si tratti di una misurazione un po' impropria vista la forma complessa dello schermo, raggiunge un apice di ben 141 cm. Segue la gravità e quindi raffigura le forze della Forza G in modo impressionante ed emotivo. La consapevolezza sensibile al contesto è costantemente ottimizzata dai cambiamenti nell'ambiente circostante e dal comportamento degli utenti.

Moduli magici è il nome interno che gli sviluppatori hanno dato a questi moduli di suggerimento, che vengono mostrati sul livello zero.

Altre Notizie