Sabato, 06 Marzo, 2021

Omar Sy, perché ha scelto di essere Lupin nella serie Netflix

Lupin Netflix Lupin Netflix
Calogero Calderone | 22 Gennaio, 2021, 22:14

Per quel ruolo battè addirittura la concorrenza di Jean-Paul Belmondo. Omar Sy ne ha parlato nel corso di un'intervista con il New York Times. Lupin è la rivisitazione delle avventure del celebre ladro gentiluomo: su Netflix è diventata una delle serie più viste ed apprezzate! L'adattamento più famoso è l'anime giapponese Lupin III.

Con un personaggio del genere, anche Omar Sy ne è stato conquistato. In realtà è un ladro abilissimo, intelligente e calcolatore che per realizzare i suoi colpi prende ispirazione da Arsène Lupin, il libro di Leblanc che da bambino ricevette in dono dal padre. Certo, il livello di qualità della serie BBC (uno dei migliori prodotti televisivi di tutti i tempi probabilmente) non è ancora alla portata dello show con Omar Sy, ma c'è un aspetto in cui è interessante vedere il confronto, ovvero l'approccio all'opera originale. Interpretato un uomo emblematico e dai mille volti incuriosisce qualsiasi attore.

Un Lupin che ti aspetti ma non con così tanta forza. "È un playboy, è intelligente, ruba, ed è circondato da donne". Da adolescente, la vita di Assane cambia radicalmente dopo che suo padre viene accusato di un crimine che non ha commesso e muore. Proprio ieri, la radio nazionale francese di notizie FranceInfo, ha presentato lo spettacolo come parte del suo programma quotidiano per bambini, FranceInfo Junior. "Solo dopo, ho collegato i punti tra i libri, i programmi TV che vedevo da bambino e alcuni manga". Sono diventato totalmente dipendente lavorando in Lupin. Eppure è interessante tutto l'intreccio che riguarda la corruzione negli ambienti del potere, polizia compresa, specialmente se messo in relazione con il passato storico della nazione francese, da sempre abituata ad affidarsi agli ultimi per le sue rivoluzioni. Non è facile, e non sai se eri un buono o un cattivo padre finché i tuoi figli non sono cresciuti... Ma non va sempre così bene: nel 2004 Arsenio Lupin, con l'attore francese Romain Duris, è un fiasco.

Gli sceneggiatori e autori di Lupin non si sono sbottonati su quale sarà la trama della seconda parte della serie ma, anche qui, il finale di stagione potrebbe suggerirci quale sarà l'evoluzione dei nuovi episodi.

Fin dalla prima puntata, diretta da Leterrier, infatti, è chiaro che il Lupin di Omar Sy è un ladro galantuomo, dal sorriso dolce e capace di acquisire fiducia, astuto e in grado di camuffare la sua identità all'occorrenza, con la risposta pronta e sempre un piano B in tasca, ma accecato da un desiderio di vendetta che gli farà rischiare tutto quanto di più caro ha, come vedremo nell'ultimo episodio di questa prima parte, in attesa di conoscerne l'epilogo.

Altre Notizie