Mercoledì, 23 Giugno, 2021

Ambasciatore e carabiniere italiani uccisi in Congo. Ribelli Ruanda negano responsabilità

La ricostruzione degli 007 sull’uccisione dell’ambasciatore Attanasio E' pratese l'italiano sopravvissuto all'agguato in Congo costato la vita all'ambasciatore e al carabiniere [notiziediprato.it]
Bortolo Musarra | 26 Febbraio, 2021, 14:04

Ecco le drammatiche immagini del momento in cui è stato ferito a morte l'ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci. I feretri sono stati accolti dal picchetto d'onore del gruppo interforze, dal premier Mario Draghi, dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini e da quello degli Esteri Luigi Di Maio. Assente per un'indisposizione il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ai bordi della pista anche il comandante generale dell'Arma dei carabinieri Teo Luzi e i comandanti delle altre forze armate.

Nella giornata di mercoledì dovrebbero essere svolte le autopsie sui corpi dei nostri connazionali.

E dietro l'attacco al convoglio del quale faceva parte l'ambasciatore italiano a Kinshasa, Luca Attanasio, ucciso insieme al carabiniere di scorta Vittorio Iacovazzi e all'autista congolese, ci sarebbero le Forze democratiche ruandesi. "Il nostro Paese non vi dimenticherà mai", ha scritto poi in un post pubblicato sul suo profilo Facebook il ministro degli Esteri. Sono invece previsti per giovedì mattina a Roma i funerali di Stato. Le esequie si terranno nella chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Altre Notizie