Mercoledì, 23 Giugno, 2021

Morto Antonio Catricalà: ex sottosegretario suicida nella casa a Roma

Antonio Catricalà, chi era: dall’Antitrust agli Aeroporti di Roma Roma, trovato morto in casa l’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà. Ipotesi suicidio
Bortolo Musarra | 26 Febbraio, 2021, 14:05

Catricalà, secondo quanto si apprende da fonti investigative, nella notizia riportata da Ansa, si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola. Sul posto è presente la Polizia e la Scientifica.

Antonio Catricalà è morto suicida nella sua abitazione di Roma. "È un dolore fortissimo".

La sua carica di presidente dell'Antitrust è durata fino al 16 novembre 2011, quando Mario Monti lo volle con sè per la sua squadra di tecnici al Governo.

"Purtroppo quella di oggi non è una bella giornata". L'uomo, che aveva da poco compiuto 69 anni, è stato trovato senza vita nella sua casa nel quartiere Parioli di Roma. Il costernato commento di Casellati è stato motivato dal fatto che, questa mattina, in Senato si sono svolte di seguito la commemorazione di Franco Marini, l'informativa del ministro degli Esteri Luigi di Maio sulla morte di Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci e infine l'annuncio della scomparsa di Catricalà. "Vorrei osservare per lui un minuto di silenzio", ha detto il presidente del Senato, Elisabetta Casellati. Era un avvocato ed era stato magistrato del Consiglio di Stato della Repubblica Italiana.

Antonio Catricalà era docente di diritto privato all'Università Unipegaso e professore a contratto di Diritto dei consumatori all'Università Luiss di Roma. Accennando ai tanti importanti incarichi ricoperti nel corso di una carriera pubblica: "importantissima e autorevole, da viceministro, garante dell'Antitrust e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri". Nel settembre del 2014 è stato candidato dal centrodestra a giudice della Corte Costituzionale.

Altre Notizie