Пятница, 07 Мая, 2021

Omicidio Khashoggi, Bin Salman autorizzò blitz per catturarlo o ucciderlo

Caso Khashoggi, per intelligence Usa «Bin Salman autorizzò il blitz contro Khashoggi»: il report degli 007 americani che accusa il principe saudita
Quartilla Lauricella | 26 Февраля, 2021, 22:09

Lo afferma un rapporto dell'intelligence Usa diffuso oggi dall'amministrazione Biden dopo averlo declassificato, secondo quanto riferito dai media americani. E soprattutto con colui che aveva definito come il "grande principe", Mohammed bin Salman, l'erede al trono. Secondo l'intelligence, il principe ereditario sostenne l'uso della violenza, se necessario, per mettere a tacere il giornalista.

Il rapporto dell'intelligence Usa sull'uccisione di Jamal Khashoggi elenca 21 persone che gli 007 americani ritengono con "alta fiducia" complici o responsabili per la morte del giornalista dissidente per conto del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. Lo scrittore, una delle maggiori voci dissidenti contro il regime saudita, è stato ucciso e fatto a pezzi lo scorso 2 ottobre 2018 all'interno del consolato dell'Arabia Saudita a Istanbul. Il Tesoro americano si appresta, invece, a varare sanzioni sul generale saudita Ahmed al-Asiri, ex vice responsabile dei servizi di intelligence di Riad.

Gli Usa hanno deciso di non colpire direttamente il principe ereditario saudita per non mettere "a rischio estremo" le relazioni con l'Arabia Saudita, ritenuto un alleato cruciale. Lo riporta Politico citando fonti dell'amministrazione Usa.

Altre Notizie