Sabato, 25 Settembre, 2021

Trovato morto in cella il fondatore dell'antivirus McAfee

John McAfee trovato morto in carcere dopo l'approvazione dell'estradizione, probabile il suicidio Morto John McAfee, pioniere dei software antivirus
Evandro Fare | 24 Giugno, 2021, 15:11

Suicidio in carcere dove McAfee era in attesa di estradizione negli Stati Uniti dopo essere stato trattenuto dalla polizia nazionale all'aeroporto di El Prat. John McAfee è stato trovato morto nel carcere di Barcellona nel quale era rinchiuso.

L'eccentrico programmatore statunitense ha venduto alla fine degli anni '90 le quote dell'azienda che aveva creato, abbandonando ogni suo ruolo attivo e lanciandosi in imprese improbabili e bizzarre. Le forze dell'ordine non lo trovarono quando si presentarono alla sua porta. Arrestato e deportato negli Stati Uniti, nel 2016 si era candidato alla Presidenza degli Stati Uniti per il partito libertario.

Si è ucciso John McAfee, fondatore dell'omonimo antivirus. Si teme che si sia suicidato.

I pubblici ministeri federali USA lo avevano messo sotto accusa lo scorso ottobre per aver evaso le tasse e per avere volontariamente omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi. La IRS (Internal Revenue Service) americana lo aveva accusato anche di mancata dichiarazione di utili per 23 milioni di dollari fatti grazie alle criptovalute. McAfee era stato infine arrestato in Spagna nell'ottobre 2020. Avrebbe potuto presentare ricorso contro la decisione del tribunale spagnolo, ma evidentemente non ha preferito combattere.

Altre Notizie