Sabato, 25 Settembre, 2021

Uccide una donna e si suicida a Ventimiglia

Bortolo Musarra | 14 Giugno, 2021, 17:21

Dopo averle sparato, il killer è fuggito e si è suicidato in un luogo non distante. È accaduto oggi a Ventimiglia. Da tempo l'uomo perseguitava la donna, che nel marzo scorso aveva presentato una denuncia per minacce nei suoi confronti. Alcuni testimoni hanno visto Sharon Micheletti arrivare in via Tenda davanti a un bar su un'auto Citroen condotta da un amico. Vicari, tra l'altro, era anche finito in carcere per una serie di molestie nei confronti della ex moglie e poco dopo essere uscito dal carcere aveva iniziato a molestare anche Sharon. Una volta accostato al marciapiede, l'uomo è sceso ed è entrato nel locale, il Bar Azzurro, a comprare le sigarette. Non si sa se Vicari li stesse seguendo o se fosse appostato nelle vicinanze. Poi si è allontanato a piedi recandosi sul greto del fiume Roia, ha rivolto l'arma verso si sé e si è ammazzato. Quest'ultimo, hanno riferito dei testimoni, ha cercato di nascondersi per fuggire dal retro.

Si tratta del secondo femminicidio in 24 ore in Liguria. Nel frattempo la titolare del locale, avendo visto l'uomo armato, aveva chiuso la porta a vetri: "Non mi uccidere, io non c'entro niente" gli ha gridato mentre quello cercava di entrare. Un uomo, Antonio Vicari, ha ucciso l'ex fidanzata e poi si è tolto la vita. Ieri, una donna di 25 anni di origini sarde e residente a Castelnuovo Magra (La Spezia), è stata uccisa dall'ex compagno in una villetta a pochi chilometri da Sarzana. La donna è stata sgozzata dopo un litigio al quale hanno assistito il figlioletto di due anni e un'amica che si sono rifugiati in bagno quando l'uomo, un maghrebino di 29 anni, ha preso il coltello.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Ventimiglia che hanno effettuato i primi rilievi.

Altre Notizie