Среда, 27 Октября, 2021

Vaccini, Figliuolo dà il via libera alla somministrazione in vacanza

Il generale Figliuolo in una delle sue visite ai centri vaccinali- Sputnik Italia 1920 Covid, Figliuolo: “Possibile terza dose per i vaccini”
Evandro Fare | 09 Июня, 2021, 23:04

"Accogliamo con estrema soddisfazione l'apertura del commissario straordinario Figliuolo che ci permette di essere flessibili e somministrare la seconda dose di vaccino a chi si trovasse a trascorrere fuori regione un periodo congruo che non abbia potuto permettere la pianificazione della vaccinazione nella Asl di residenza, attraverso un riequilibrio delle dosi da distribuire".

"Siamo in uno stato avanzato di ragionamenti su quello che serve alla scuola per aprirla in massima sicurezza". "Oggi abbiamo l'arma della vaccinazione, il personale scolastico è a circa all'83% di prima somministrazione, dobbiamo fare qualcosa in più, poi ora abbiamo la possibilità di vaccinare dai 12 anni in su, quindi gran parte degli studenti".

"Oggi siamo a oltre 39 milioni e 300mila somministrazioni, di cui circa 26 milioni inoculazioni di prima dose. In totale di 54,3 milioni di italiani". Analoghi passaggi dovranno prevedibilmente essere previsti da tutte le Regioni: la Calabria ha già attivato le prenotazioni sulla piattaforma unica.

"Ho parlato già con Cirio questa mattina di buon'ora: abbiamo messo al lavoro i nostri staff che nelle prossime ore costruiranno un protocollo", ha detto ancora il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.

"La sfida si vince tra giugno e luglio". Ad agosto forse piccola flessione ma l'invito agli italiani è quello di continuare ad aderire alla campagna. Per questo "vengono impiegati team mobili di vaccinatori dell'Esercito nei Comuni dell'area interna, che operano nelle diverse province ove è maggiormente richiesto". "L'Italia è molto ben posizionata nelle classifiche europee e, soprattutto, c'è voglia di vaccinarsi e la vaccinazione è l'architrave per la messa in sicurezza del Paese e per la ripartenza economica" ha detto poi il commissario straordinario a margine della consegna di un Defender alla struttura commissariale da parte dell'Agenzia industrie difesa. Con il Piemonte sappiamo che sono 250 mila rispetto a 50 mila; con la Lombardia semmai il tema sono i liguri che ci lavorano.

"A mio avviso il vaccino in vacanza è più uno spot che una necessità" ha poi sottolineato. Figliuolo ha spiegato che "c'è già l'ordinanza n.3 che ho firmato in tempi non sospetti già a marzo e che prevede la possibilità per i lavoratori non residenti o per chi si sposta in maniera continuativa in un'altra regione ad essere vaccinato, anche per motivi di salute o per qualsiasi altro motivo. Pfizer e Moderna hanno fornito quantitativi sostanzialmente in linea con la programmazione (8,75 milioni per Pfizer e 1,33 milioni per Moderna), mentre Vaxzevria (ex AstraZeneca), è risultata deficitaria di 1,24 milioni di dosi (4,11 milioni anziché 5,35 milioni)". "E' ovvio che non sarà un servizio per tutti, ma va nella indicazione di quella flessibilità che chiedevamo".

Altre Notizie